martedì 9 dicembre 2008

LE EMOZIONI DEI BAMBINI ATTRAVERSO LA LORO CREATIVITA' ( I LORO DISEGNI)


Parlare di bambini è come parlare di noi, di ciò che eravamo e di ciò che dovremo essere. Le prime esperienze sensoriali, attraverso la sperimentazione grafico-pittorica sono uguali in tutto il mondo. Il bambino, disegnando, rende trasparenti le motivazioni di base che lo invogliano ad esprimersi. Al pari del gioco simbolico e del linguaggio, il disegno infantile è un tipo di comportamento significativo della comparsa dell’attività rappresentativa. Neppure all’inizio, l’attività grafica rappresenta qualcosa di involontario o di casuale, ma è invece una conquista intenzionale, un modo di conoscere il mondo che segue una certa evoluzione. Il disegno dei bambini c’illumina sul comportamento infantile nella sua globalità, proprio perché gli scarabocchi sono visti come la traduzione grafica inconscia di uno stato emotivo. Sono i fattori ambientali, quelli affettivi e sociali, ad essere così determinanti anche nello sviluppo dello stesso bambino. Sembra inconsueto credere che sia l’intento rappresentativo, e non l’immagine o la forma, a determinare la costruzione degli schemi figurativi. Eppure tutto ciò avviene fin dai primi scarabocchi. I primi passi, e i mezzi usati dal bambino per esplorare l’ambiente esterno gli aprono un mondo nuovo, tutto da vedere, da ascoltare, da toccare. La possibilità di sperimentare liberamente in senso lato, e soprattutto nell’ambito grafico con i primi scarabocchi, predispone il bambino verso un migliore apprendimento del linguaggio simbolico e della lettura. Già da un anno, un anno e mezzo il bambino inizia la sua attività grafica con lo scarabocchio onomatopeico, cioè uno scarabocchio accompagnato da un suono.

Ecco perchè è molto importante interpretare i disegni dei bambini!!!

Buona lettura

2 commenti:

alix ha detto...

si hai perfettamente ragione il bambino attraverso il disegno racconta la sua esperienza nel mondo... mi ha colpito molto la tua primissima frase è vero quando si parla di bambini parliamo di noi di come eravamo e di come dovremmo essere perchè noi abbiamo perso la nostra capacità di stupirci davanti alle cose del mondo cosa che il bambino possiede

Laura ha detto...

ciao, sono d'accordo con quello che scrivi, ma volevo inoltre affermare che il disegno artistico è per alcuni bambini anche comunicazione, in quanto i bambini con difficoltà linguistiche si esprimono attraverso il disegno, spinti da questa mancanza possono in questo periodo di vita disegnare e riprodurre perfettamente qualsiasi cosa. In seguito, però, conquistato il linguaggio verbale, non saranno più perfetti nei loro disegni.
A presto...