martedì 11 novembre 2008

IL BAMBINO A CONTATTO CON LA NATURA E LE SUE MERAVIGLIE


Uno degli aspetti più affascinanti del bambino è la sua capacità di stupirsi e di meravigliarsi.

Il bambino sia a casa che a scuola deve essere incoraggiato nella scoperta dell'universo e delle bellezze che lo racchiudono, per raggiungere con gradualità a maturare emotivamente ed affettivamente in modo che la curiosità e l'attenzione siano rafforzate e potenziate.

L'adulto si affianca al bambino in questo suo itinerario a contatto con il mondo reale e palpitante, partecipa con intensità di sentimenti e vive le sue stesse emozioni ripercorrendo il cammino della propria infanzia; il bambino, da attore, si muove sia pure con prudenza e si sente protagonista ponendosi gli interrogativi, entusiasmandosi nella ricerca di gruppo per ammirare e stupirsi di ogni sua piccola scoperta.

Vive, così, le esperienze per poterle raccontare, confrontare, e rappresentare al mondo esterno.
Aspetto una vostra risposta, grazie!!!

1 commento:

marty ha detto...

Credo che creativi si nasca...ci sono persone con più spiccata creatività di altre....c'è chi riesce a creare un mondo immaginario dove rifugiarsi e chi invece non riesce a immaginare una propria realtà da quella esterna.
Non so se l'incito dei genitori o educatori sviluppi il potenziale "creatività" e non so nemmeno dirti se "creatività" coincidi con "fantasia"...